Ultimo aggiornamento venerdì, 22 giugno 2018 - 18:03

L’ultimo omaggio a Davide Astori. Lo strazio di Francesca Fioretti

Cronaca
8 marzo 2018 13:12 Di redazione
3'

Tantissime le persone che questa mattina hanno partecipato ai funerali di Davide Astori che si sono tenuti nella Basilica di Santa Croce a Firenze. L’arrivo del feretro, che è passato anche davanti allo stadio Lanfranchi, è stato accolto da un caloroso applauso della tanta gente comune che ha voluto salutare per l’ultima volta il capitano.

La compagna Francesca Fioretti è arrivata poco prima delle 10.00 e anche per lei in piazza è partito un lungo applauso, a dimostrazione del tanto calore che la gente le sta dimostrando in questo tremendo momento. L’arcivescovo di Firenze che ha celebrato la funzione ha voluto esprimere un pensiero per la compagna di Davide, la figlia Vittoria e la famiglia spiegando quanto tutta questa partecipazione non voglia levare nulla al loro dolore. Durante l’omelia, poi, ha voluto ricordare a tutti che grande persona fosse Astori, portatore di sani valori e buono d’animo.

L’ARRIVO DI FRANCESCA FIORETTI 

Commosso il ricordo del fratello di Davide al termine della cerimonia, che è riuscito a ringraziare tutti le lacrime”Questi giorni ci avete dimostrato quanto volevate bene al mio Davide, non ci sono tante parole, un abbraccio forte alla Franci, a Vicky e ai miei, a tutti “.

LE PRIME PAROLE DI FRANCESCA FIORETTI

Poi ha parlato Milan Badelj a nome di tutta la squadra viola:
Prendo io la parola a nome di tutti i nostri compagni e di tutta la famiglia viola. Inizio dal significato del tuo nome che in ebraico significa “amato”, vedendo tutte le persone che sono qui a dimostrarti l’affetto credo che questo sia il tuo nome. Davide tu sei semplice, pragmatico, tu sei quello che anche non sapendo bene le lingue sei riuscito a parlare con tutti noi, hai il dono della lingua universale del cuore, dono di pochi eletti, tua mamma, tuo padre devono sapere che non hanno sbagliato una virgola con te, sei il figlio e il fratello che ognuno vorrebbe avere se potesse scegliere. (…) Come possiamo dimenticare le tue risate, il tuo modo di scherzare con tutti noi, designer di fama mondiale e calciatore nel tempo libero come ti amavi definire, in realtà tu sei il calcio quello buono dei bambini. Dobbiamo stare vicini a Francesca e la principessa Vittoria, che crescendo deve sapere che suo padre è un uomo con la U maiuscola. Tu sei questo per tutti noi, luce“.
Al termine della cerimonia un lungo applauso si è innalzato dalla piazza . Al momento dell’uscita del feretro i parenti hanno lasciato la chiesa e i tifosi hanno cominciato a cantare: “Davide vive con noi”. Anche quando il carro funebre ha lasciato la piazza, la gente presente ha continuato a cantare: “Astori uno di noi”.

Fonte: VocediNapoli.it

L'ultimo omaggio a Davide Astori. Lo strazio di Francesca Fioretti
Loading...
Loading...
LEGGI COMMENTI