Ultimo aggiornamento mercoledì, 31 ottobre 2018 - 18:25

La mamma con il toy-boy, la storia a C’è posta per te: “La vergogna in faccia”

C'è posta per te
11 marzo 2018 13:46 Di redazione
2'

Maria De Filippi confeziona una puntata di “C’è posta per Te” senza punti deboli, senza pause. Ospiti di peso, ritmo incalzante, risate e trash: la mamma con il toy-boy e la figlia (che sembra l’alter ego di Mariano Catanzaro del Trono Classico di Uomini e Donne), il figlio senza risentimento per il padre assente ingiustificato per 57 anni , il padre scappato di casa per tornare da mamma e papà, il figlio offeso per una torta e lo sketch con Belen e Iannone.

La storia – così come scrive su iltempo.it Giada Oricchio -, è quella di un amore contrastato (e di una milf con figli rompiscatole ma simpatici). Federico, 28 anni e Marta, 46, si amano ma i figli di lei, Pasquale e Roberta, non approvano. La donna è rimasta vedova e dopo un po’ ha conosciuto il giovane. Si vedevano di nascosto però è venuto a saperlo tutto il paese. Hanno dovuto interrompere perché la famiglia di Marta le ha detto la mitica frase del Sud: “Ci stai mettendo la vergogna in faccia”. Ancora oggi si frequentano di nascosto. Federico ha mandato la posta ai figli di Marta per farsi accettare definitivamente: “Maria, non immaginano che sia io, abbiamo fatto tutto perbene di nascosto”.

E infatti è a C’è Posta per Te davanti a qualche milione di spettatori. Roberta è simpatica nel suo gesticolare e interloquire in modo teatrale. Le manca la mossa: “Voglio morire, sono scioccata”. La De Filippi le rivela che la storia non è finita, che si vedono di nascosto e Roberta: “Cosa? Aspe’ dici la verità, mamma, è vero?”, la donna totalmente succube dei figli: “Chiudi la busta che facciamo figure di m***a. Roberta, ti prego…”, “Ma che ti prego, ij t’acceress. Sono senza parole. Quando l’hai visto?” chiede la ragazza, “Per fargli le condoglianze per il nonno”, “Erano necessarie?”, “Eh no, infatti ho sbagliato”. Marta è azzerbinata, sceglie i figli ma vorrebbe aprire la busta, non lo fa perché ha paura che non le parlino più. Ride sotto i baffi e sussurra: “Roberta, parla bene, parla bene”. Per tutta risposta la ragazza le fa il gesto di chi si morde il pugno.

LEGGI COMMENTI