Christian De Sica si racconta alle pagine di Libero, parla della sua vita, della sua grande storia d’amore con la moglie Silvia e delle varie fasi attraversate insieme.

Christian_De_Sica

Rivela commosso: Io senza mia moglie Silvia non sarei quello che sono: una donna innamorata ti dà il coraggio di fare cose impensabili. Il nostro segreto? Essere cresciuti insieme, ci siamo innamorati quando lei aveva 14 anni e io 21. Frequentavo casa Verdone perché ero compagno di banco di Carlo. Ho fatto a botte con lui prima di fidanzarmi perché diceva che Silvia (sorella di Carlo, ndr) era una ragazzina e la dovevo lascia stà”.

ADVERTISEMENT

Esprime anche tutto il suo amore per i figli e ammette di sentirsi effettivamente un raccomandato nella vita: “Quando è morto mio padre nun c’avevamo ‘na lira. Non ci ha lasciato in una situazione economica felice, piano piano ho ricostruito tutto. Ho sempre avuto l’etichetta del figlio di papà e me la porterò nella tomba”.