Ultimo aggiornamento martedì, 19 settembre 2017 - 09:58

Accuse choc contro Striscia la Notizia: la reazione del tg satirico

Gossip
13 settembre 2017 12:36 Di allegra
2'

Lunedì 18 settembre riprenderà l’appuntamento con Striscia la Notizia. Purtroppo, però, il debutto del tg satirico più seguito della tv è stato preceduto una polemica molto pesante di cui ancora non si conoscono con precisione tutti i risvolti. Sulle pagine social ufficiali, sia del tg che dello storico inviato Luca Abete, è stato condiviso un post per presentare le nuove veline: Mikela Silva e Shaila Gatta, quest’ultima già nota al pubblico di Canale 5.

Bufera contro Striscia la Notizia: il video di presentazione delle veline

Nuove veline di Striscia la Notizia: una arriva della scuola di Amici 

La presentazione delle due giovani ragazze è stata fatta con un post sulle pagine social ufficiali di Striscia, ma purtroppo la reazione del pubblico è stata del tutto inaspettata. Al post di Luca Abete(che è stato poi rimosso) sono seguiti una pioggia di commenti razzisti contro la scelta della produzione: Mikela ha origini multietniche. In molti si sono letteralmente scagliati contro la giovane ragazza, accusandola di aver tolto lavoro a tante altre giovani italiane.

La nuova velina è per metà africana e per metà asiatica, motivo per cui in molti credo che non sia un suo diritto lavorare per la televisione Italiana. Naturalmente la produzione di Striscia, così come il suo storico inviato Luca Abete, hanno immediatamente cancellato il post, dissociando dai commenti razzisti dei fan. Purtroppo, però, anche sotto un altro video di presentazione, ci sono state reazioni di questo genere, come quella di un utente che ha scritto: “E certo con tante ballerine italiane che ci sono voi prendete quella straniera. Ma sparatevi!”

ECCO IL VIDEO DI PRESENTAZIONE DELLE VELINE

Le nuove veline stanno arrivando… #striscialanotizia #veline #canale5 #stacchetto #stiamoarrivando

Un post condiviso da Striscia la notizia (@striscia_official) in data:

Loading...
LEGGI COMMENTI